Scegliere la polizza assicurativa per il proprio veicolo non è mai semplice, dal momento che i parametri che meritano di essere considerati sono molteplici e, allo stesso tempo, le tentazioni di risparmiare potrebbero portare alla realizzazione di una scelta poco lucida. In quante occasione si osserva, all’interno di pubblicità televisive, la presenza di assicurazioni incredibilmente convenienti e che fanno risparmiare in ognuna delle sue componenti? Molto spesso, però, queste stesse non presentano delle caratteristiche che risultano essere fondamentali per la guida del proprio veicolo e per la vivibilità dello stesso; per questo motivo, bisogna essere molto lucidi in fase di scelta e considerare ognuna delle caratteristiche principali che concorre alla scelta della propria assicurazione auto. Ecco tutto ciò che c’è da sapere a proposito. 

 

Applicazione della legge Bersani: come richiederla?

Una delle prime caratteristiche che risultano essere utili e meritevoli di considerazione, nel momento in cui si vuole realizzare una assicurazione auto, è relativa all’applicazione della legge Bersani, che risulta essere fondamentale per tutti coloro che vogliono assicurare un veicolo e fanno parte di una famiglia che presenta già premi assicurativi tali da portare a risparmiare nel costo totale. La legge Bersani permette, in effetti, di mutuare la classe assicurativa del proprio genitore o tutore e di prevedere un premio assicurativo che permette di risparmiare nel costo annuale del proprio pagamento: lo stesso, sostanzialmente, risulta essere molto alto in un primo momento, dal momento che bisogna seguire un meccanismo di scalata assicurativa, garantito dalla mancanza di incidenti e sinistri stradali che prevedano un sostanziale risparmio annuale. 

 

Tuttavia, è bene ricordare che la legge Bersani e le sue clausole non possano essere applicate a tutti coloro che acquistano un veicolo, dal momento che devono essere rispettate determinate condizioni che risultano essere fondamentali: in primo luogo, i membri del nucleo familiare devono condividere la stessa residenza; inoltre, la legge vale soltanto per veicoli della stessa tipologia e assicurati – anche se usati – per la prima volta. Infine, la legge Bersani vale soltanto per persone fisiche, non per entità giuridiche. Per questo motivo, prima di richiedere l’applicazione della legge Bersani o di affidarsi ad un’assicurazione che ne promette l’utilizzo, è bene guardare a queste caratteristiche familiari. 

 

Altre caratteristiche da considerare quando si sceglie un’assicurazione auto

Al di là dell’applicazione della legge Bersani, sono altre le caratteristiche da considerare quando si sceglie un’assicurazione per la propria automobile. In prima battuta, esse riguardano le formule di guida, che prevedono un sostanziale controllo assicurativo in base alla formula scelta; con una guida libera, ad esempio, l’automobile potrà essere guidata da chiunque e l’impresa rimborserà sempre il danneggiato; con una guida esperta, invece, pagando di meno in termini di assicurazione il veicolo potrà essere guidato soltanto da persone esperte che prevedono dei requisiti di guida particolari.

 

Infine, con la formula di guida esclusiva, l’automobile potrà essere guidato da un solo conducente, a fronte di un sostanziale risparmio nel pagamento annuale. Tutte queste caratteristiche potrebbero portare a pagare di meno in termini di assicurazione ma, naturalmente, vanno scelte guardando alle singole esigenze del conducente e di tutti coloro che potrebbero guidare il veicolo. 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.